3. Sala dell'alcova - Crivelli a Macerata
La sala deve il suo nome alla presenza di un grande baldacchino di cui resta solo la cortina divisoria in legno dorato e intagliato con al centro il monogramma di famiglia. Il soffitto a cassettoni dipinto a trompe l'oeil riproduce una veranda a cielo aperto con limoni e girasoli, simboli di fedeltà, amore e fecondità. Il fregio finge una balconata architettonica dove al centro di ogni lato si apre un'esedra con scene ludiche tra putti.

3. The alcove room - Crivelli in Macerata
The room owes its name to there being a great four-poster bed of which only the dividing curtain, in gilded wood, remains and which is engraved with the family monogram in the centre. The coffered trompe l'oeil ceiling depicts an outdoor veranda with lemons and sunflowers, symbols of trust, love and fertility. The frieze feigns a false balcony where in the centre of every side an exedra with playful scenes among putti is to be seen.